Franco Arese LuciniArchivio Franco Arese Lucini

Il Dottor Don Franco Arese Lucini, conte di Barlassina (Forte dei Marmi 1918 – Osnago 1994) è un esempio importante di nobile studioso, capace di integrare conoscenza dall’interno di un ambiente e capacità rigorosa di studio scientifico. Studente in Svizzera, combattente in Russia, laureato in legge, sindaco di Osnago, dirigente della Pirelli, co- fondatore e poi presidente della sezione lombarda dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, vice-presidente della Società Archivistica Genealogica, presidente e poi presidente onorario della Società Storica Lombarda: questo intenso cursus honorum lavorativo, pubblico e scientifico costituisce solo una parte dell’attività di Franco Arese; l’altra parte è il lavoro di studioso, concentrato in oltre venti contributi apparsi in volume, come partecipazione a convegni, come articoli soprattutto sull’”Archivio Storico Lombardo”.

Dietro la pluralità d’interessi si delineano alcuni grandi filoni di studio: la ricostruzione genealogica e prosopografica delle famiglie della nobiltà lombarda, nel duplice intreccio degli incroci dinastici e della gestione delle cariche pubbliche; l’interesse per le fonti inedite, specialmente iberiche; l’attenzione al Risorgimento italiano dal punto di vista della riconfigurazione egemonica del ceto nobiliare. Si tratta di filoni di ricerca che da un lato hanno prodotto strumenti di consultazione a tutt’oggi preziosi (emblematici gli elenchi dei magistrati milanesi, dei feudatari lombardi, di cardinali e vescovi milanesi), dall’altro hanno aperto piste di ricerca la cui carica innovativa è condivisa dalla più recente storiografia.

L’archivio donato all’Università dell’Insubria è quello personale dello studioso, e comprende i materiali preparatori di gran parte dei suoi studi editi, numerosi alberi genealogici editi e inediti, riproduzioni e trascrizioni di documenti, corrispondenza scientifica, abbozzi, notazioni varie. In attesa dei risultati della catalogazione attualmente in corso, si presentano alcuni materiali indicativi della pluralità convergente di interessi dello studioso: la ricerca iconografica (più ampia di quanto pubblicato) in merito ai lombardi insigniti dell’Ordine del Toson d’Oro; la trascrizione della Cronaca Gorani secondo la lezione del manoscritto madrileno.

Bibliografia

La liberazione di Gaspare Rosales dal carcere fiorentino nel 1849, “Rassegna Storica del Risorgimento” (1939).

La Lombardia e la politica dell’Austria: un colloquio inedito del Metternich nel 1832, “Archivio Storico Lombardo”, s. VIII, vol. II (1950).

De La Rive William, “Vita di Cavour”, trad. it. BUR, Milano 1951.

Cavour e le strade ferrate, con documenti inediti, Ed. Amici del Museo del Risorgimento, Milano 1953.

I soci del Circolo dell’Unione, Milano 1953 e successivo aggiornamento.

Carteggio di Federico e Teresa Confalonieri, Franco Arese, Achille Giussani (a cura), Museo del Risorgimento, Milano 1956.

Elenco dei magistrati patrizi di Milano dal 1535 al 1796, “Archivio Storico Lombardo”, s. VIII, vol. VII 1957.

Elenco dei magistrati patrizi di Milano - II: I Vicari di Provvisione, “Archivio Storico Lombardo”, s. IX vol. IV (1964-65).

Le supreme cariche del ducato di Milano. Da Francesco II Sforza a Filippo V, “Archivio Storico Lombardo “, s. IX, vol. IX (1970).

Appendice genealogica, Dante Zanetti, La demografia del Patriziato milanese. Secc. XVII, XVIII, XIX, Pavia 1972.

Giuseppe Vismara medaglista barocco milanese, “Medaglia”, 10 (1975).

Nove schede per Cesare Fiori medaglista, “Arte Lombarda”, 42-43 (1975).

Patrizi, nobili e ricchi borghesi del Dipartimento d’Olona secondo il fisco della I Repubblica Cisalpina (1797-1799), “Archivio Storico Lombardo”, s. X, vol. I (1975).

Il Collegio dei nobili Giureconsulti di Milano, “Archivio Storico Lombardo”, s. X vol. III (1977).

Concessione di titoli nobiliari dei re di Spagna come duchi di Milano, “Annuario dell’Istituto storico italiano per l’età moderna e contemporanea”, XXIX-XXX (1977-78).

Le supreme cariche del Ducato di Milano e della Lombardia austriaca 1706-1796, “Archivio Storico Lombardo”, s. X, vol. V (1979-80).

Nobiltà e Patriziato nello Stato di Milano, in Dallo Stato di Milano alla Lombardia contemporanea, Milano 1980.

La matricola del Patriziato milanese di Maria Teresa, in Economia, istituzioni, cultura in Lombardia nell’età di Maria Teresa, Milano 1980.

L’alta magistratura lombarda nell’età delle riforme, in Economia, istituzioni, cultura in Lombardia nell’età di Maria Teresa, in collaborazione con Ugo Petronio, Milano 1980.

Cardinali e Vescovi milanesi dal 1535 al 1796, “Archivio Storico Lombardo”, s. X, vol. VI (1981).

I Magnifici Tosoni, in L’Europa riconosciuta, Cariplo, Milano 1987.

Onori di corte, in Il tramonto di un regno, in collaborazione con Giorgio Rumi, Cariplo, Milano 1988.

Il Servito Ginori, in collaborazione con L. e M.L. Perotto, Milano 1988.

Elenco delle attuali Nobili Famiglie Patrizie Milanesi rassegnato dall’Ecc.ma Città di Milano all’Eccelso Tribunale Araldico in esecuzione dell’Editto di Governo del giorno 20 novembre 1769 (rist.anastatica), al quale avrebbe dovuto seguire lo studio relativo: Il Patriziato Milanese. Cinque secoli di storia.