Le memorie Gorani - Pagina 115

in quanto al gastigo per haver supposto all'Ecc. Sua che teneva l'uno e l'altro, si potesse chiamar a Milano (canc.:due di) quelli che trattorono col sig. G.Cancelliere e con S.E., come più colpevoli, perchè sotto precetto penale stessero quivi o nel Castello sino ad altr'ordine dell'Ecc. Sua.

Principe Trivulzio riceve il Tosone

Alli 24 in casa del mse. di Borgomainé ricevette il principe Trivulzio 87 dal medemo marchese l'ordine del Toson d'oro con le solite ceremonie. E perchè l'indispositione del sig. don Luigi governatore non permetteva che la si facesse questa fontione in Palazzo publicossi che la forma era alla incognita, ancorchè vi fosse invito della principal nobiltà. Geroglifico gratiosissimo e difficile da capirsi come possa darsi per incognita la publicità e che per esser incognito basti il dire ch'uno lo sia.

Strapazzo usato dalla piazza di Savona alle galere della squadra di Spagna

Nel mese di dicembre prossimo passato successe che ritornando le galere della squadra di Spagna ch'havevano servito la signora Imperatrice verso la Spagna medema passando sotto Savona piazza della Republica di Genova, e pretendendo, che se bene dette galere tiravano assai alla lontana che dovessero salutarla fumò quasi ammonendole, e perchè elle non fecero altro che fumare della medema maniera subito con risolutione altrettanto temeraria quanto ingiusta sbararono alcuni pezzi di canone che contro la capitana, che se bene non la danneggiarono lasciarono però impressa la marca dello strapazzo usato da una Republica, che riconosce tutta la sua grandezza e libertà dall'Augustissima Casa Austriaca.

Non se ne fa risentimento

Di questo sì grande attentato non permise la constitutione presentanea delle cose della Monarchia, che se ne facesse la dimostrazione. Il sig. don Luigi governatore di Milano però con l'ardore del suo gran