Le memorie Gorani - Pagina 140

di bile, che non curarono que' medici d'evacuare, e formato il giudicio ed il parere fu rispedito subito il corriere con diligenza.

Come terminasse il negotio dell'arresto del Corrier Maggiore Cittadino

L'esito poi delle lettere di Fiesco fu che propostosi il negotio di Cittadino nel Senato di Genova risolsero di dargli un mese di salvocondutto, con cui si liberò e venne a Milano havendo però conclusa la soventione di 350 mila lire.

105 La Francia ha di già fatti diverse conquiste in Fiandra doppo la rottura.

Erano venuti del mese passato a S.E. ordini a S.M. di bandir il comercio de' Francesi totalmente in risguardo delle ostilità con che la Francia s'era dichiarata nemica di quasta Corona con haver quest'anno mosse l'armi ne' Paesi Bassi ed occupato a quest'ora Bergh S.Vinox, Dovai, Cotray, Armentiers, Lilla et altre piazze.

S.E. chiama una Gionta per risolvere sopra il ponto di bandire li Francesi

S.E. chiamò prima di venir all'essecutione di tali ordini, una gionta in cui intervennero il Maestro di Campo Generale, il Castellano, G.Cancelliere, tre presidenti, don Inigo de Velandia e sen. Caxa quali furono di parere non convenisse per all'hora bandir il comercio, perchè sarebbe stato un avantaggiare la conditione de' Francesi non specie di gastigo, come si supponeva da S.M., perchè in Lione di Francia particolarmente si trovavano bene diverse balle di seta e cassette d'oro filato di raggione de' mercanti vassalli di S.M., che qua e molto pochi Francesi e molto tenui sostanze loro vi si sono; onde se si veniva a questa risolutione doveasi credere, che loro havrebbero pratticate le represaglie in odio del nostro bando, e li poveri nostri mercanti sarebbero stati sottoposti al danno.

Si determina di publicar una grida de' forastieri in cui venghino banditi li Francesi

Con tal parere conformossi S.E. e mentre tra tanto si sospese la novità,