Le memorie Gorani - Pagina 167

sera non s'incomodasse in venir a Palazzo in risguardo del suo cattarro, e che la mattina seguente proponesse nel Senato l'emergente sodetto de' Fiscali a fin che il tribunale considerasse se la novità dava luogo ad altra per nostra parte e se il mancamento del Vicario si può dire bastantemente sanato col pentimento; di tutto si concludeva nel biglietto, che il Senato ne dovesse far consulta a S.E.

Sensi del Senato.

Rispose a questo biglietto il sig. Presidente la medema sera. Et alla mattina seguente delli 9, propose in Senato il negotio legendo la relatione delli Fiscali, et il mio biglietto ch'era in lingua spagnola. La risolutione fu che precisamente dovesse ubbidire il Vicario col sortir fuori dello Stato, che poi ubbidendo soggiongerebbe il Senato il di lui parere in quanto alla propositione del (prevosto) 123 di S.Sepolcro e del Predicator del Duomo, della quale fra tanto stimò il tribunale che non se ne dovesse far caso, e ciò in risguardo d'esser già seguito l'impegno con la transmissione de' Fiscali di che bastante notizia ne havevano il Cardinale ed il Vicario Generale.

Si riconosce l'esempio del card. Federico col sig. Contestabile intorno al dar parte al Governatore prima d'entrare in Milano.

La sera delli 9 il sig. co. Presidente non andò a Palazzo, nè comparve ve la consulta del Senato, che viene ad essere la quarta in questa matteria. Trovandosi il sig. G.Cancelliere con S.E. io gli feci vedere nella Vita del Cardinal Federico Borromeo, a carta 418, l'esempio che conferiva tanto al caso presente. Ed è che ritornando il sodetto Cardinale da Roma, ove era ito per la canonizatione del Beato Carlo, avanti che mettesse il piede nella città di Milano mandò a complimentare il sig. Contestabile di Castiglia all'hora governatore di Milano, dal quale n'hebbe ogni più cortese corrispondenza. Poi alli 23 di dicembre, sendo entrato in Milano si portò al Duomo ad adorare l'Augustissimo Sacramento ed il corpo di S.Carlo, et finite queste divotioni, a drittura andò a Palazzo a visitare il Contestabile