Le memorie Gorani - Pagina 199

avanti che fosse pervenuta la nuova della morte del sig. don Luigi.

***

Alli 23 detto discorsi longamente col sig. mse. Spinola governatore 144 sul particolare della licenza del sig. co. Presidente e ne ricavai quello che tengo rilevato in una memoria a parte

Giugno

Dovendo cassare da Cremona a Pavia per servitio di S.M. alcune barche di grano e michio, S.E. fece scrivere dal secretario Remigio Rossi al co. Rossi agente qua del duca di Parma il solito biglietto d'aviso sul tenore d'uno che le prestai scritto in altra simile occorrenza, e non ostante che il duca rispondesse al conte doppo d'haver ricevuto lo stesso biglietto, che a Piacenza si sarebbe dato l'ordine, s'intendette che le dette barche, arivate a Piacenza, furono trattennute; di che havendo comandato S.E. se ne passasse qualche poco di doglianza col conte sodetto, non si potè così subito essequire perchè s'era portato a Saronno ad una sua villa. Ritornò però subito alli 9 detto e venutomi a trovare in anticamera di S.E. mi fece vedere le risposte originali del duca ed io le passail'instanza per parte dell'Ecc. Sua framezzata da qualche poco di sentimento.

La cagione poi perchè fossero trattennute le sodette barche, disse doppo il co. Rossi al sig. G.Cancelliere ch'era stata perchè alcuni ministri inferiori di Sua Altezza prettendevano se le pagassero certi dritti che havevano negati li barcaroli. Ed infatti questa era un altra novità che si è voluto introdurre adesso di mandar comissarij b sopra le barche a riconoscerle. Per lo che S.E. determinò di dar ordine al giudice del Gallo, Cesare Visconte, che prendesse informationi da' medemi, barcaroli ch'havesse nominati don Diego Patigno e da Martello Ceronelli, Carlo Cittadino e Bernardo Narino ch'havevano fatto venire altre simili condotte, se fosse di costume il pagar tali dritti.

***

Alli (manca) del corrente S.E. fece dar mostra generale a tutta la gente e dar il giuramento (canc.;alla) militare alli quatro regimenti Alemani nuovi, due d'infanteria e due di cavalleria, parte in Pavia