Le memorie Gorani - Pagina 217

formandole il terzo con le 8 compagnie sciolte che haveva levate mandar in Spagna il sig. don Luigi et levando dei rami dalli due terzi del co. Vitaliano Borromeo e mse. Ali per mettergli insiene la sua compagnia e compire il detto terzo. Pretese con questa provisione S.E. di non aggravare ponto lo Stato, e li mottivi ch'hebbe di farla furon l'esservi cedola di S.M. di dover conferire al detto conte il terzo nella prima occasione, l'esser egli graduato di capitano della guardia già molti anni fa l'esser suo parente ed il fare cosa grata al sig. presidente Aresi che vivamente sollecita l'Ecc.Sua alla risolutione. Pensò anche, S.E. di riformar subito detto terzo al primo aviso dell'arivo al Finale del sig. mse. di Mortara per non esporsi al rischio che detto signore fosse per farlo lui ne' principij del governo, il che sarebbe parso una correttione; ma di questo ci riserviamo a registrarne l'esito doppo che ne havremo visto i successi.

***

Alli 8 arivò con le galere di Spagna al Finale il sig. mse. di Mortara nuovo Governatore, e di là scrisse alli 10 al sig. G.Cancelliere che, havendo inteso mandavano le Città per compir seco e che volevano arivare sino al Finale, la intentione sua era di che non passassero b tutti Alessandria, e per non incomodarsi tanto loro ed anche per non imbarazzarlo lui. E così ancorchè di già il Vicario di Provisione fosse partito e tutti li altri missionarii delle Città alla volta del Finale, fece il sig. G.Cancelliere ch'io scrivessi un biglietto al co. Barnabì Barbò che presiede alla Città in absenza del Vicario di Provisione che spedisse subito a dar tal notizia al detto Vicario acciò non s'inoltrassero d'avantaggio d'Alessandria.

Lo stesso giorno, con una caduta di calesse si ruppe un braccio don Diego Patigno veedor generale ch'era prima che rinontiasse la piazza a don Luca suo figlio.

Qui mi è parso di notare un caso che merita d'esser consegnato alla memoria perchè a quella d'oggi dì non v'è che sia seguito altre volte. Il co. Bartolomeo Maria Visconte capitan (canc.;della guardia) d'ordinanza