Le memorie Gorani - Pagina 289

del marchese loro padre di soldo verso la Camera. Si formò anche con questa ocasione una compagnia de Revè a don Alvaro Bazan ad instanza dela signora Imperatrice regnante.

Al co. di Pezuela di Casa Spinola diede S.E. una compagnia d'Infanteria spagnola vacata per morte di un tal Montoya già gentilhuomo del sig. mse. di Mortara.

Il co. Antonio Trotto lasciò per suo figliuolo la compagnia d'Infanteria che già haveva di Maestro di Campo riformato.

***

Il giorno di Pentecoste, che fu alli 25 del sudetto mese di maggio 1670, per esser quello del compleaños, il sig. duca d'Ossuna, comparvero nell'anticamera tutti li ministri e cavalieri con catene d'oro e gioie in petto, e della medesima maniera andò pur a Palazzo la medesima matina il sig. presidente del Senato co. Aresi ornato d'un belisimo gioiello a dar il parabien a S.E.

Alli 29 del medemo, S.E. si portò con la duchessa e figliuola al Castello con tutta solennità et sortì ad incontrare le Eccellenze Loro il Castellano accompagnato de molti cavaglieli a cavallo. Entrò S.E. con la guardia sua alemana che penetrò sino alle sale di sopra, et arivate che furono le dette Eccellenze alle stanze di sopra dove erano congregate tutte le dame, che si portorno in cima la scalla a ricevere la detta duchessa (sendo passata sola al piede di essa la moglie del Castellano) cominciò la salva reale conforme al solito, finita la quale si passò ad un altro quarto ove era b aparecchiata una stanza per il festino che durò fino alle quattro hore con copia grandissima de regalli de dolci et bevande d'ogni genere.

Si è lasciato di dire che lo stesso giorno del compleaños di S.E. si fece una festa de balli in Palazzo alla quale intervennero sotto baldachino il sig. duca e la signora duchessa assentati et il co della Puebla in piedi appoggiato alla cassata del detto baldachino scoperto. S.E. coprì e tutti li cavaglieri astanti alla festa stetero sempre scoperti, il che cagionò qualche amiratione. Sul principio del mese di giugno 1670 don Felix de Cavanillas e don