Le memorie Gorani - Pagina . 31

. (manca) Tornielli

Di Vigevano

Quelli di Vigevano 2

IL co. Pietra

Antonio Tornielli

Di Tortona

Quelli di Tortona

Dottor Pompeo Calvino

Francesco Ratti

Christierno Guidobone Cavalchino

Vigevano va

posposta a tutte

e Tortona ad Alessandria

per la sorte

Leva S.E. la cognitione della causa sul fallimento di Ceva al co. sen.Gambarana e la dà al Magistrato Ordinario. Mottivo

Alli 12 del corrente S.E. per far che Giovanni Tomaso Feliciani di Genova fosse pagato della partita rimessa da Spagna che fidò a Carlo Francesco Ceva qual poco doppo fallì, prese risolutione di levar la cognitione della causa del concorso de' creditori al sen. co. Andrea Gambarana, che n'era già delegato e la comise al Magistrato Ordinario a titolo, che si tratti di causa fiscale, la quale non può esser conosciuta da altri che da questo Tribunale, et quando conosca b attrae a sé anche la cognitione nel concorso de' privati creditori. Mi comandò poi S.E. il giorno 13, ch'io dovessi dargli copia del decreto che, si fece per essecutione della mente sua, e che lo autenticassi perchè voleva mandarlo a Genova al co. di Vaylate

S.E. fa concedere il placet ad un forastiere per la Prevostura di Corte Lona.

Il dì 14 S.E. pure risolvette su la consulta del Senato toccante il placet dimandato da un tal prete de Tognis maestro da schuola che fu per 10 anni in casa del sig. mse. Borgomainé, e naturale di Lucca; e non ostante li ordini di S.M. che vi sono in contrario di non admettere al possesso de' beneficij dello Stato persone che non siano naturali del paese e suddite della Maestà Sua, comandò S.E. che si rispondesse al Senato come per trattarsi di persona cognita, suddita