Le memorie Gorani - Pagina 73

Alla Città seguivano i paggi della signora Imperatrice, il Menino Brazzero, ch'era figlio del Marchese della Guardia, lo stesso Marchese come uno delli due maggiordomi, ed il mse. di Ponar altro maggiordomo. Uno de' cavallerizzi, ch'era don Francesco de Lyra, attendeva a far avanzare ordinatamente la marchia, e l'altro, don Diego de Bonifaz, stava al lato sinistro della siglia di S.M. Il duca d'Alburcherche maggiordomo maggiore, col sig. don Luigi governatore, et il mse. Spinola precedevano immediatamente la siglia fuori dal baldachino.

Il Governatore d'Alessandria s'era messo per qualche pezzo della strada con due suoi camerata de cavallieri della città fra' paggi, ma havendo poi il mse. di Fonar fatto ad instanza segreta del Priore della città ritirare li detti due camerata, perchè il Governatore non pensasse d'aquistar con tal atto il possesso d'occupar quel luogo come suo tra li creati di S.M. e la Città, si ritirò anch'esso a poco a poco. Il mio posto fu tra' paggi, nè vi fu bisogno d'assegnarmelo, perchè in tutte le parti io potevo stare mentre facevo papele di sopra intendere a tutte 55 le occorrenze della fontione.

Torniamo tantino adietro senza sturbar la marchia e portiamoci alla Porta Marenga dove habbiam lasciato di descrivere la ceremonia del presentar le chiavi a S.M.

Ceremonia del presentar le chiavi a S.M. alla Porta come passasse

Quando la Maestà Sua fu arivata alla porta, la siglia parò ed in quel posto s'affacciò il Sargente maggiore della Piazza don Fulano de Solis con una baccila d'argento alle mani, nella quale v'erano due chiavi dorate e legate con cordone di seta nera ed oro. Questi porse la bacila a don Fernando Garzia Ravanal governatore della Piazza, ed esso prese le chiavi le diede al sig. don Luigi come Capitan Generale e Luogotenente di S.M., che Dio guardi, il quale poi con humile inchino le presentò a S.M..che fece l'atto di riceverle con toccarle semplicemente.

Hor qui si deve avertire, che il Governatore don Fernando di mala voglia soffrì che S.E. presentasse lui le chiavi a S.M., a segno che fece